16 marzo 2017
f2227-113

(Italiano) Il cappello. Quando e come indossarlo al matrimonio

Disculpa, pero esta entrada está disponible sólo en Italiano. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Non vi piace il velo ma vorreste comunque un accessorio importante da indossare per il giorno delle vostre nozze? Nessun problema, c’è il cappello.

Un accessorio elegante per una sposa fuori dagli schemi ma che deve comunque rispettare le regole del bon ton su come indossarlo. Regole importanti anche per le invitate al matrimonio!

Innanzitutto il matrimonio dovrà essere celebrato all’aperto e di giorno, quindi a pranzo.

Può essere indossato dalle donne solo in due casi: se è la sposa stessa a portarlo o la mamma della sposa; nel caso in cui, entrambe non siano interessate ad un copricapo, nessuna invitata potrà presentarsi alla festa con il cappello.

Per le invitate è importante ricordare che il colore di questo accessorio non può essere identico a quello del vestito; mentre la sposa potrà abbinarlo all’abito nuziale.

Il cappello sostituisce il velo, quindi deve essere indossato per tutta la cerimonia, non deve essere tolto all’ingresso della chiesa e le dame potranno indossarlo durante il pranzo, dal momento che fa parte dell’acconciatura.

 

Ad ogni matrimonio il suo cappello: quello a falda larga è perfetto per i matrimoni in campagna, in agriturismo e all’aperto ma non può essere indossato con abito dal lungo strascico. Quello con la veletta, glamour e raffinato, si accosta ad un abito vintage, corto, o dal taglio lineare e minimal. Può essere indossato solo di pomeriggio o sera e mai per un ricevimento di giorno. Il cappello a cuffietta invece è adatto alle spose che non vogliono rinunciare nè al cappello nè al velo e quindi applicano sul retro un fermaglio removibile così da poter staccare il velo, una volta arrivate al ricevimento.